Lago del Turano, tra località e specialità gastronomiche

Lago del Turano, tra località e specialità gastronomiche

Quando ci si reca in visita presso una località turistica, oltre all’arte, alla cultura o alle bellezze naturali, ciò da cui non si può prescindere è la cucina tipica. In Italia ciascuna regione ha i propri usi e costumi in fatto di cucina, e spostandosi di pochi chilometri è possibile trovare delle tradizioni culinarie totalmente differenti. Se dovete trascorrere alcuni giorni nei pressi del lago del Turano, numerose sono le specialità reatine prelibate dalle quali non poter prescindere, meglio se mangiate in locali tipici del posto, legati ad un tipo di cucina casalinga.

Dove mangiare i cibi della tradizione

Tra i secondi piatti più prelibati e storici che potrete mangiare presso le rive del lago del Turano c’è sicuramente l’anguilla alla cacciatora, una portata che da secoli viene preparata nella provincia di Rieti. L’anguilla viene impanata e successivamente rosolata con un pesto di aglio, prezzemolo e timo, e servita in tavola con patate al forno e del vino bianco secco. Per provare l’anguilla tipica vi consigliamo il ristorante C’era una volta , locale sito a Colle di Tora ed affacciato proprio sulle acque del lago. Pulito e dagli interni ben arredati, oltre che per la qualità della cucina, tipica e molto varia, si distingue anche per la gentilezza dei proprietari, sempre disponibili a dare preziosi consigli su abbinamenti di primi e secondi piatti, suggerendo il miglior vino per accompagnare un pranzo o la cena.

Vista la vicinanza tra la provincia reatina e l’Abruzzo, numerosi sono i piatti della tradizione che hanno subito un’influenza abruzzese. Su tutti, di grande qualità sono gli arrosticini, spiedini di carne ovina cucinati alla griglia. Il posto più indicato per assaggiare gli arrosticini, nei pressi del lago è la trattoria Il Vigneto , locale a conduzione familiare, che propone un menù vario e molto ampio: il luogo ideale per consumare una piacevole cena o un pranzo in famiglia. Il rapporto qualità prezzo è ottimo e le porzioni sono molto abbondanti, preparate con cura ed ingredienti di prima qualità. La carne alla brace ed alla griglia è la specialità, con gli arrosticini come fiore all’occhiello dei cuochi del posto.

filetto di persico
Uno dei secondi piatti tipici del posto sono i bocconcini di filetto persico reale fritto, piatto da consumare preferibilmente a pranzo, meglio se accompagnato da patate fritte e da un buon vino bianco locale. Anche questo piatto è influenzato dalla cucina abruzzese, sebbene sia rivisitato nella tradizione culinaria del posto. La Trattoria dal Pescatore è il locale più indicato per gustarsi questa prelibatezza, non solo per la qualità degli ingredienti – il pesce è pescato proprio nel lago su cui la trattoria si affaccia – ma anche per la tranquillità dell’ambiente e la gentilezza del personale. Molto prelibati sono anche gli antipasti pesce e i primi piatti con sughi di carne.